Sei qui: Home

Imposta di bollo

PDF  Stampa  E-mail 

 

Il bollo è un’imposta riscossa dallo Stato in connessione alla formazione o all’uso di atti, certificati, registri o documenti, come disciplinato dal D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642 e successive modificazioni ed integrazioni.

I diritti di segreteria sono un corrispettivo versato al Comune per un’attività da esso svolta. La misura dei diritti di segreteria per le pratiche demografiche è fissato dalla Tabella D allegata alla legge 8 giugno 1962, n. 604 e successive modificazione ed integrazioni.

IMPOSTA DI BOLLO E DIRITTI DI SEGRETERIA SU CERTIFICATI ANAGRAFICI AUTENTICHE DI FIRMA E DI COPIA

I certificati anagrafici e le autenticazioni di firme e di copie sono soggetti all’imposta di bollo e al versamento dei diritti di segreteria tranne nei casi che sia prevista dalla normativa una specifica esenzione in base all’uso che si deve fare del certificato o dell’atto autenticato.
All’atto della richiesta di documenti in esenzione dall’imposta di bollo, è pertanto necessario specificare all’operatore comunale l’uso per il quale vengono richiesti. La certificazione potrà quindi essere rilasciata in “carta libera” qualora la motivazione indicata rientri tra quelle previste dalla legislazione vigente.

IMPORTO DELL’IMPOSTA DI BOLLO E DEI DIRITTI DI SEGRETERIA

A decorrere dal 26.06.2013, a seguito dell'entrata in vigore della Legge 24.06.2013 n. 71, l'imposta di bollo è di €. 16,00.

Salvo i casi di completa esenzione, previsti dalla legge, ai certificati e alle autenticazioni vengono applicati anche i diritti di segreteria, attualmente stabiliti in €. 0,52.

Qualora il certificato o l’atto autenticato siano rilasciati in esenzione dall’imposta di bollo i diritti di segreteria sono determinati in €. 0,26.

RESPONSABILITA’ E SANZIONI

L’utilizzo di certificati rilasciati in esenzione da bolli e spese per fini diversi da quelli indicati sul certificato è una violazione della normativa fiscale vigente.
L’articolo 22 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642 stabilisce che sono solidalmente obbligati al pagamento dell’imposta e delle eventuali sopratasse e pene pecuniarie tutti i soggetti che hanno sottoscritto, ricevuto, accettato e negoziato atti e documenti non in regola con l’imposta o che degli stessi facciano uso.

AUTOCERTIFICAZIONE

Si invitano i cittadini ad usufruire della possibilità di “autocertificare” direttamente i propri dati e situazioni anagrafiche personali, come previsto dal D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445.

La dichiarazione sostitutiva della certificazione non necessita dell’autenticazione della firma e sostituisce a tutti gli effetti le normali certificazioni richieste o destinate ad una pubblica amministrazione nonché ai gestori di pubblici servizi e ai privati che vi consentono.

Per maggiori informazioni in merito all’autocertificazione può essere consultata la specifica sezione informativa dove sono presenti anche i modelli di dichiarazione previsti.

 

PRINCIPALI CASI DI ESENZIONE DALL’IMPOSTA DI BOLLO

Tabella All. “B” del D.P.R. 26.10.1972 n. 642

art. 1    atti e documenti riguardanti la formazione delle liste elettorali e relativi all’esercizio del    diritto elettorale (esenti anche da diritti di segreteria) – petizioni ad organi legislativi

art. 2    elenchi, ruoli e documentazione concernenti l’Ufficio del Giudice Popolare e leva militare

art. 3    atti relativi a procedimenti penali, di pubblica sicurezza e disciplinare (denunce di smarrimento)

art. 5    documenti relativi al procedimento di accertamento e riscossione tributi (rimborsi, pagamento tributi, attribuzione CF e P.IVA, detrazioni IRPEF, denunce di successione)

art. 8    copie e certificati rilasciati nell’interesse di persone non abbienti – atti relativi a sussidi o ammissione a istituti di beneficenza

art. 8-bis certificati anagrafici richiesti da società sportive

art. 9    atti e documenti in materia di assicurazioni sociali obbligatorie, pensioni, assegni familiari (INPS) (esenti anche da diritti di segreteria) e lavoro (iscrizione liste collocamento, cessazione rapporto di lavoro, cessione del quinto)

art. 10 assistenza sanitaria – igiene pubblica

art. 11 atti e documenti necessari per l’ammissione, frequenza ed esami nella scuola dell’obbligo (esenti anche da diritti di segreteria), scuola materna, asili nido e istruzione secondaria di secondo grado – borse di studio, esonero tasse scolastiche, buoni libro, trasporto alunni e mensa scolastica

art. 12 controversie relative a pensioni dirette, assicurazioni sociali obbligatorie, assegni familiari, di lavoro, equo canone – ricongiunzione carriera agli effetti contributivi (esenti anche da diritti di segreteria)

art.13-bis contrassegno invalidi rilasciato a soggetti la cui invalidità riduce i o impedisce le capacità motorie

art. 14 domande per ottenere certificati di anagrafe, atti e documenti esenti da bollo – certificati del casellario giudiziale

art.18   atti e documenti necessari per rilascio o rinnovo di passaporti, carte di identità e documenti equipollenti

art.21-bis concessione di aiuti comunitari e nazionali al settore agricolo

art.23 documenti relativi a espropriazione per causa di pubblica utilità e pagamento indennità di espropriazione

art. 24  abbonamenti per trasporto di persone

art.27-bis atti, documenti, istanze, contratti, copie, estratti certificazioni, dichiarazioni e attestazioni poste in essere o richiesti da organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS)

 

LEGGI SPECIALI ESENTATIVE DALL’IMPOSTA DI BOLLO

 

  • D.P.R. 23.12.1978 n. 915 “T.U. Norme in materia di pensioni di guerra” (art. 126) – esente da diritti.
  • Legge 04.05.1983 n. 184 “Disciplina dell’adozione e dell’affidamento dei minori” (art. 82) – esente da diritti.
  • Legge 06.03.1987 n. 74 “Nuove norme sulla disciplina dei casi di scioglimento di matrimonio” (art. 19) – esente da diritti.
  • D.P.R. 19.09.1990 n. 285 “Nuovo Ordinamento di Polizia Mortuaria” (art. 80 - volontà di essere cremato).
  • Legge 29.12.1990, n. 405 art. 7, comma 5° (estratti e certificati di stato civile).
  • Legge 11.08.1991, n. 266 art. 8 (organizzazioni di volontariato)
  • Legge 24.12.1993, n. 537 art. 16, ottavo comma (modifica dell’onomastica stradale e/o numerazione civica).
  • Legge 427/1993 (documenti inerenti cooperative edilizie).
  • D.P.R. 1124/1965 (Liquidazione indennità e rendite INAIL) – esente da diritti.
  • D.P.R. 445/2000 art. 34 (Legalizzazione di fotografia)
  • D.M. 20.08.1992 Art. 4 – tab. A – punto 2) (Duplicati di atti e documenti smarriti).
 

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

This website uses own cookies and from third party. If you want to know more or opt out of all or some cookies click here.